Il capello

…è composto per il  97%  da proteine  ricche di aminoacidi che con­tengono zolfo, (es. cisteina ) e per il 3% di minerali e ceneri. Un’alimentazione sana è in grado di apportare i nutrienti necessari per la corretta crescita dei capelli ma in particolari circostanze può essere utile ricorrere ad integratori alimentari specifici. L’integrazione alimentare è rivolta soprattutto verso l’utilizzo di complessi e preparati multivitaminici e minerali. La scelta degli integratori va associata al tipo di problema che ha generato la caduta e al tipo di trattamento che si intende effettuare. Una bella chioma deve essere curata, essendo uno dei punti di forza dell’ estetica sia femminile che maschile.

I Capelli sono vivi e devono essere nutriti.



Vitamina C e Rame in Tricologia

Vitamina C e Rame in Tricologia

A cura di Vladimiro Lambertelli

Il rame è un catalizzatore fondamentale in numerosi ed importantissimi processi enzimatici del corpo umano; la sua presenza è essenziale quale cofattore della SOD (Super-Ossido-Dismutasi), fattore antiradicali liberi ed antinfiammatorio prodotto dall’organismo.
Il rame stimola l’azione dell’enzima lisilossidasi, indispensabile nei processi di riparazione tissutale; gli studi hanno dimostrato che un follicolo pilifero sano è ricco di rame. Durante la fase anagen la papilla dermica, presenta un alto contenuto di componenti extracellulari quali collagene e varie glicoproteine; il rame interagendo con i fibroblasti dermici, stimola attraverso questi la sintesi dei fattori extracellulari. Maggiori informazioni




… Se cadono i capelli

I capelli e la calvizie androgenetica 

A cura di Vladimiro Lambertelli

Impropriamente detta alopecia seborroica, rappresenta la forma di calvizie e/o caduta dei capelli più comune e più difficile da trattare. Negli uomini colpisce l’80 % della razza caucasica e in minor percentuale la razza nera ed orientale; la caduta dei capelli inizia a manifestarsi dopo la pubertà (18-20 anni) ed è legata all’aumento dei livelli sierici degli ormoni androgeni. Nella donna questa forma di calvizie spesso compare dopo il parto, dopo l’interruzione di una terapia estroprogestinica (pillola anticoncezionale), nella premenopausa e nella menopausa. Il meccanismo biologico interessato riguarda gli enzimi attivi nella conversione e la captazione degli ormoni androgeni, cioè le due forme isoenzimatiche della 5-alfareduttasi tipo1 e tipo2, la p-450 aromatasi, il recettore citosilico. Maggiori informazioni




Pelle e Capelli vanno nutriti

 

La pelle ed i capelli

A cura di Vladimiro Lambertelli

E’ della massima importanza che la cute della specie umana contenga folli­coli piliferi; essi giocano un ruolo importante nel processo di ripara­zione dell’epidermide. Un follicolo pilifero trae origine dallo sviluppo di cellule dell’epidermide nel derma o nel tessuto sottocutaneo; la parte più profonda dell’invaginazione epiteliale diviene un ammasso rigonfio di cellule e viene chiamata matrice germinale del follicolo pilifero. Maggiori informazioni