infezioni

Sistema Renale

DRENAGGIO DEL SISTEMA RENALE

A cura del Dr. D. Dell’Aria con la collaborazione della D.ssa F. Tuzi

Il drenaggio è una pratica molto comune che permette di liberare la capacità del tessuto extra-cellulare di trasferire le informazioni alla cellula.
Nel caso dei reni, il cui compito principale è quello di mantenere costante sia il volume che la composizione del liquido extracellulare, il drenaggio riveste un ruolo di primaria importanza in quanto la composizione del liquido extracellulare in cui le nostre cellule sono risposte è protetta con mirabile precisione dai reni.
Matrice extra-cellulare e reni sono in continuo contatto e un blocco, fisico o energetico, del connettivo può avere ripercussioni negative sul benessere del sistema renale. Il drenaggio specifico d’organo deve essere eseguito con specifici gemmoderivati che hanno un’azione elettiva a livello dell’apparato renale e sull’equilibrio enzimatico del Sistema Reticolo Endoteliale. Maggiori informazioni

Ciclo mestruale

Disturbi del ciclo mestruale
Una complessa interazione di molteplici fattori

A cura della Dott.ssa A. Di Lillo con la collaborazione della D.ssa F. Tuzi

A volte Il ciclo mestruale varia da donna a donna e in ognuno può variare di mese in mese. La vita di una donna può essere afflitta da problemi legati al periodo mestruale, come irregolarità, spotting, tensione mammaria, cefalea, sbalzi d’umore, depressione, gonfiore addominale, edema degli arti inferiori.
Il ciclo mestruale richiede un preciso coordinamento tra più processi corporei. I principali componenti di questo sistema di controllo sono costituiti da ipotalamo, ipofisi, ovaie e utero. Maggiori informazioni

Infezioni vaginali

Flora batterica e probiotici
Custodi anche del benessere intimo femminile

A cura della Dott.ssa A. Di Lillo con la collaborazione della D.ssa F. Tuzi

I lactobacilli rappresentano i batteri dominanti della flora vaginale e possiedono proprietà antimicrobiche che regolano il delicato equilibrio dell’ambiente urogenitale.
Terapie inappropriate e ricorrenza di infezioni urogenitali portano ad esempio a un cambiamento nella flora locale da una predominanza di lattobacilli a quella di coliformi uropatogeni. L’uso di probiotici a base di lattobacilli mira a ripristinare la flora vaginale dei commensali sia nel trattamento sia nella profilassi di infezioni batteriche urogenitali. Maggiori informazioni

Raffreddore

RAFFREDDORE & CONGESTIONE NASALE
Liberare le alte vie respiratorie per garantire una corretta respirazione

A cura del Dr. G. Galluzzo

Il raffreddore, indicato anche come congestione nasale, nasofaringite, rinofaringite, o coriza, è un’infezione delle vie respiratorie superiori, causata da uno degli oltre 200 virus; nel 30-80% dei casi si tratta del Rhinovirus. Quando il virus arriva sulla superficie mucosa del naso (o anche della gola) si aggancia alle cellule e crea fori nelle membrane, consentendo così al materiale genetico virale di penetrare e di replicarsi.
In risposta all’invasione virale, l’organismo schiera le sue difese: il naso e la gola rilasciano mediatori chimici che stimolano il sistema immunitario; le cellule danneggiate producono prostaglandine che innescano il processo infiammatorio e richiamano i leucociti. Più dell’accumulo di muco, è proprio l’infiammazione della mucosa nasale ad aumentare la quantità di edema locale e a ostruire quindi il passaggio dell’aria, causando congestione. Maggiori informazioni

Resistenza Psico-Fisica

Immuno Modulazione

Favorire e sostenere le difese immunitarie – migliorare e potenziare le performance psicofiche

A cura del Dr. G. Galluzzo

Si può definire immunomodulazione l’insieme dei processi di regolazione attraverso cui le risposte immunitarie sono attivate, ridotte e/o aumentate in base alle condizioni in cui si trova l’organismo. Precisamente nel trattamento di reazioni inadeguate del sistema immunitario, l’immunomodulazione può essere intesa come approccio terapeutico con cui si intende intervenire sui processi di regolazione dei sistemi di difesa.
Regolare le reazioni immunitarie significa impostare le difese organiche sul giusto livello di azione, stimolando un sistema immunitario non reattivo oppure frenando risposte immunitarie se iperreattive o, se necessario, mantenendo i sintomi clinici, ad esempio di infiammazione, entro livelli accettabili per il paziente. Maggiori informazioni