Nutrizione a misura di DNA

Nutrizione a misura di DNA

La conoscenza del genoma umano e la capacità di individuare possibili polimorfismi può aiutare a prendere le giuste precauzioni e contromisure nei confronti di importanti disfunzioni dell’organismo. È ormai noto come i diversi composti presenti negli alimenti introdotti con la dieta possano influire sull’espressione genetica dell’individuo intervenendo direttamente sulla struttura del DNA.
Infatti numerosi geni presenti nel nostro DNA si attivano o disattivano in funzione della quantità e soprattutto della tipologia di alimenti ingeriti quotidianamente contribuendo a quei meccanismi molecolari alla base dell’insorgenza di alcuni disturbi dell’organismo. Maggiori informazioni

Prevenzione Probiotica

Approccio ragionato alla scelta della composizione del microbioma intestinale

A cura della D.ssa M.F. Spada con la collaborazione della D.ssa F. Tuzi

L’intestino umano è sede di una popolazione batterica numerosa ed eterogenea: si stimano circa 1,4 milioni di miliardi di batteri suddivisibili in circa 1100 differenti specie. Questi microrganismi permettono l’assimilazione di alimenti altrimenti indigeribili (vegetali contenenti zuccheri complessi, lipidi e proteine), favoriscono il fisiologico turn-over delle cellule della mucosa intestinale, l’efficienza del sistema immunitario locale, oltre ad essere responsabili della sintesi di vitamine, come la C e la K, acido folico, biotina e acido pantotenico. Maggiori informazioni

La cottura degli alimenti

La Cottura degli alimenti

a cura di Paride Travaglini

Cucinare un cibo in modo corretto non è semplicemente fare una buona cucina ma è sinonimo di corretta alimentazione, gusto, e benessere.
Saper cucinare porta a scelte alimentari più consapevoli e salutari. Esiste un legame profondo tra salute e gastronomia che è condizionata a sua volta da fattori culturali, ambientali ed economici.
La cottura è un processo che modifica notevolmente gli alimenti, provocandone cambiamenti, fisici, chimici e nutrizionali.
Con la cottura i cibi diventano commestibili e più appetibili, acquistano nuove cromaticità, sapori, ed odori oltre a diventare più sicuri.
Proprio per il suo ruolo e per il suo impatto sul valore nutritivo, sul tempo di digestione e sulla digeribilità è importante scegliere metodi di cottura che non vadano ad impoverire l’alimento dei suoi principi nutritivi. Maggiori informazioni