Dalla visione del sistema immunitario come un esercito con soldati, armi, strategie rivolti a difendere il proprio territorio, si è passati a una concezione olistica di un sistema integrato di comunicazione. Potremmo definire l’Immunità come una sorta di società ideale, in cui gli individui convivono e cooperano per la salvaguardia del benessere globale: svolgono ognuno le proprie funzioni interagendo con tutti gli altri, in una fitta ed efficiente rete di scambi di informazione. Possono però verificarsi eventi, condizioni in cui le capacità funzionali del sistema sono compromesse o comunque alterate.



Disturbi Invernali

Disturbi  Invernali
Prevenzione e trattamento

A cura del Dr. G. Galluzzo

Proteggere il sistema immunitario rappresenta sicuramente la condicio sine qua non per affrontare al meglio le stagioni più fredde. In tal senso una corretta integrazione può indubbiamente aiutare le difese organiche nel loro funzionamento. Il presupposto ideale sarebbe quello di intervenire a sostegno del network immunitario a livello profilattico e prevenire così influenza e malattie da raffreddamento.
Si può favorire la funzionalità del sistema immunitario attraverso strategie che ne regolano/potenziano la risposta naturalmente. Dalla natura, sapiente alleata, vengono ancora una volta numerosi rimedi sia per la prevenzione sia per la cura delle sindromi influenzali: i cosiddetti vaccini naturali.
Con le piante si può modulare la risposta immunitaria ad esempio migliorando la produzione di cellule e mediatori immunitari come gli anticorpi antivirali; alcuni rimedi possono essere impiegati prima dell’insorgenza della malattia, altri dopo, altri ancora sia nella profilassi sia nel trattamento variando la posologia secondo necessità. Maggiori informazioni




INFLUENZA

AZIONE   SINERGICA

A cura del Dr. G. Galluzzo

Quotidianamente entriamo in contatto con microrganismi potenzialmente patogeni (virus, batteri, funghi). L’interazione tra l’uomo e le popolazioni microbiche è inevitabile: essi sono presenti in tutti i distretti del nostro corpo, ad eccezione del sistema nervoso centrale (SNC), del sangue e degli organi e tessuti interni.
Perché si instaura un’infezione, sia essa batterica o virale? La patogenesi delle infezioni è la risultante di una sorta di conflitti tra le capacità invasive dell’agente infettante (batteri, funghi, virus) e le difese dell’ospite.
Ciò significa che quando il sistema immunitario non è in grado di far fronte alle offese di patogeni esterni, questi prendono il sopravvento e cominciano a proliferare, causando stati infettivi e infiammatori. Maggiori informazioni




Sistema Immunitario

Protezione e sostegno per il benessere dell’organismo

A cura del dott. G. Galluzzo

All’interno del nostro corpo c’è una straordinaria quanto complessa rete di protezione: il sistema immunitario. Con il termine sistema si intende un’unità fisica e funzionale, un insieme di organi e tessuti che sono in interazione, in relazione funzionale tra loro e con altri sistemi. Questo intricato ed efficientemente integrato network di mediatori chimici, cellule, tessuti, organi, che forma un’unica entità, ha la funzione di proteggere l’integrità dell’organismo da qualsiasi forma di insulto, sia esso infettivo, chimico, fisico o psichico. Il sistema immunitario è un sistema biologico in grado di reagire e modificare la sua reattività sia sulla base di stimoli esterni fisici, emozionali e psicosociali sia di meccanismi automatici interni geneticamente programmati. Esso è strutturato in modo da distinguere il self (strutture endogene o esogene che non costituiscono un pericolo e che dunque possono o devono essere preservate) dal non self (strutture endogene o esogene potenzialmente dannose che si dimostrano nocive per l’organismo e che devono essere eliminate) ed è finalizzato a distruggere il non self per proteggere il self e mantenere l’omeostasi. Maggiori informazioni




Raffreddore

RAFFREDDORE & CONGESTIONE NASALE
Liberare le alte vie respiratorie per garantire una corretta respirazione

A cura del Dr. G. Galluzzo

Il raffreddore, indicato anche come congestione nasale, nasofaringite, rinofaringite, o coriza, è un’infezione delle vie respiratorie superiori, causata da uno degli oltre 200 virus; nel 30-80% dei casi si tratta del Rhinovirus. Quando il virus arriva sulla superficie mucosa del naso (o anche della gola) si aggancia alle cellule e crea fori nelle membrane, consentendo così al materiale genetico virale di penetrare e di replicarsi.
In risposta all’invasione virale, l’organismo schiera le sue difese: il naso e la gola rilasciano mediatori chimici che stimolano il sistema immunitario; le cellule danneggiate producono prostaglandine che innescano il processo infiammatorio e richiamano i leucociti. Più dell’accumulo di muco, è proprio l’infiammazione della mucosa nasale ad aumentare la quantità di edema locale e a ostruire quindi il passaggio dell’aria, causando congestione. Maggiori informazioni




La Tosse

Affezioni  delle  basse  vie  Respiratorie

A cura del Dr. G. Galluzzo

Le malattie da raffreddamento, patologie a carico dell’apparato respiratorio tipiche della stagione fredda, si presentano come stati infiammatori e infettivi (in genere virali). Tosse, mal di gola, febbre, starnuti, rinorrea sono i sintomi più frequenti che accompagnano i malanni di stagione: raffreddore, laringite, faringite fino a condizioni più serie come influenza, bronchite, polmonite.
Tra i disturbi stagionali più frequenti troviamo la tosse. Fastidio molto comune e diffuso soprattutto nella stagione invernale, può essere suddivisa in:
• tosse grassa o produttiva: accompagnata dalla presenza di espettorato (secrezione bronchiale)
• tosse secca: non presenta la produzione di muco. Maggiori informazioni




Faringite e Laringite

FARINGITE LARINGITE E MAL DI GOLA
Gola arrossata e dolente: chiari sintomi di mucose infiammate

A cura del Dr. G. Galluzzo

Processi infiammatori a carico delle prime vie respiratorie, sia la faringite (comunemente mal di gola) sia la laringite sono causate nella maggior parte dei casi da infezioni di tipo virale (adenovirus, enterovirus, coronavirus, rhinovirus, virus influenzali e parainfluenzali), meno frequentemente da infezioni di tipo batterico (Chlamydophila pneumoniae, Mycoplasma pneumoniae, Streptococchi, Stafilococchi,Haemophilus influenzae) e si verificano solitamente con maggiore incidenza nel periodo invernale e all’inizio della primavera. Maggiori informazioni




Resistenza Psico-Fisica

Immuno Modulazione

Favorire e sostenere le difese immunitarie – migliorare e potenziare le performance psicofiche

A cura del Dr. G. Galluzzo

Si può definire immunomodulazione l’insieme dei processi di regolazione attraverso cui le risposte immunitarie sono attivate, ridotte e/o aumentate in base alle condizioni in cui si trova l’organismo. Precisamente nel trattamento di reazioni inadeguate del sistema immunitario, l’immunomodulazione può essere intesa come approccio terapeutico con cui si intende intervenire sui processi di regolazione dei sistemi di difesa.
Regolare le reazioni immunitarie significa impostare le difese organiche sul giusto livello di azione, stimolando un sistema immunitario non reattivo oppure frenando risposte immunitarie se iperreattive o, se necessario, mantenendo i sintomi clinici, ad esempio di infiammazione, entro livelli accettabili per il paziente. Maggiori informazioni