Vitamina C Antiossidante Indispensabile

Vitamina C Antiossidante Indispensabile

a cura di Gianluca D’Angelo

UN ANTIOSSIDANTE DI CUI NON SI PUO’ FARE A MENO

Secoli fa gli equipaggi delle navi erano decimati dallo Scorbuto, malattia che si manifestava con un’ iniziale astenia seguita da edemi ed ecchimosi, sanguinamento delle gengive, incapacità di mantenere la posizione eretta e morte per spossatezza o complicanze respiratorie. Le condizioni si aggravavano quando le scorte di frutta e di verdura iniziavano a scarseggiare e l’alimentazione era soprattutto a base di gallette e carne essiccata. Nel 1747 un medico di bordo della Marina Britannica, sperimentò che con la somministrazione di agrumi, i marinai malati guarivano completamente. Egli non riuscì ad individuare la causa dello Scorbuto, cioè la carenza di Vitamina C, ma ne aveva scoperto la cura. Molti anni più tardi, nel 1937 l’ungherese Szent-Gyorgyi isolò per primo la Vitamina C (Nobel per la medicina). Solo trent’anni dopo, grazie a Linus Pauling (tra i venti più importanti scienziati di tutti i tempi, Nobel per la chimica e per la pace) si comprese appieno il ruolo che questa molecola gioca nel nostro corpo. Due delle maggiori interazioni della vitamina C nell’organismo sono: il potenziamento del Sistema Immunitario (aumenta la resistenza dell’organismo, rafforza la funzione dei fagociti, aumenta la produzione di anticorpi, stimola la sintesi di interferone che protegge la cellula dagli attacchi virali) e la sintesi del Collagene (proteina necessaria per la formazione del tessuto connettivo della pelle, dei legamenti e delle ossa). Inoltre contrasta gli effetti tossici del fumo di tabacco, dei gas di scarico degli autoveicoli, favorisce l’assorbimento intestinale del ferro ed ha azione antiastenica. L‘azione della Vitamina C è dovuta alla sua interconversione da acido ascorbico ad acido deidroascorbico; quest’azione è sotto la dipendenza di un metallo-enzima Rame dipendente. 

La somministrazione simultanea di Vitamina C e Rame permette alla loro sinergia di manifestarsi efficacemente fin dal primo contatto con la mucosa orale; il Rame catalizza la trasformazione dell’acido ascorbico, reazione che genera elettroni immediatamente captati e poi trasportati dal Rame stesso verso i differenti metabolismi necessari ai sistemi difensivi.

Alimenti ricchi di vitamina C sono: uva, peperoncino, ribes, peperoni, fagiolini, prezzemolo, rucola, kiwi, broccoli, spinaci, fragole, agrumi e pomodori; aria, luce, temperatura, impoveriscono i prodotti alimentari del loro contenuto in vitamina C.

La semplice assunzione di due compresse di Cuprum C al giorno, aiuta a sopperire al rischio di carenze da minor apporto alimentare.

Condividi...

Lascia un commento