Arti inferiori e sovrappeso

Arti inferiori e sovrappeso

Arti inferiori e Sovrappeso

A cura del Dr. S. Labruna con la collaborazione della D.ssa F. Tuzi

Primavera ed estate rappresentano le stagioni in cui si ricerca di più il benessere del proprio corpo. Il clima primaverile prima, e il clima estivo poi, favoriscono il bisogno di freschezza e leggerezza.
Tuttavia è proprio in queste stagioni in cui si lamentano maggiormente disturbi degli arti inferiori. Con l’estate, in particolare, si avverte ancora più il disagio legato a problemi di sovrappeso e/o grasso localizzato.
Si può passare da problemi come la cellulite, a problemi in cui il sovrappeso può determinare problematiche come fragilità capillare, gambe pesanti o insufficienza venosa. Si tratta principalmente di affezioni a carattere circolatorio, le cui cause risiedono anche in abitudini di vita tipiche degli stili moderni e non proprio salutari:

– Sedentarietà.
– Alimentazione ricca di grassi e povera di vitamine, minerali, fibre e nutrienti essenziali.
– Abiti stretti e tacchi alti ostacolano il ritorno venoso.
– Fumo e alcool possono danneggiare la struttura dei vasi ematici e linfatici.
– Stress, ansia, situazioni psicologiche che possono aumentare la produzione e il rilascio di mediatori chimici endogeni dannosi per la circolazione.

La maggior parte delle patologie venose decorre in maniera asintomatica, per poi peggiorare e diventare un problema difficile da risolvere. Individuare in maniera precoce eventuali alterazioni circolatorie agli arti inferiori e adottare strategie preventive costituiscono indubbiamente strumenti capaci di contrastare l’insorgenza di manifestazioni più gravi. Gambe gonfie, stanche, pesanti, formicolii e sensazioni dolorose a livello di caviglie e polpacci rappresentano segnali da non sottovalutare.
La cura delle gambe è importante tutto l’anno, ma nel periodo estivo diventa un imperativo assoluto, perché il caldo può rivelarsi nemico per gli arti inferiori. Al fattore temperatura si aggiungono altri elementi: ipertensione, sovrappeso/ obesità, diabete, fumo, alimentazione inadeguata, sedentarietà, familiarità a patologie flebologiche, gravidanza, squilibri e terapie ormonali, persino un abbigliamento troppo attillato e costrittivo sono fattori predisponenti a problemi per gli arti inferiori, disturbi che non sono solo estetici, ma spesso queste imperfezioni sono spia di una situazione di malessere e possono rivelare problemi più seri, legati ad esempio alla circolazione ematica e linfatica.
Il sovrappeso rappresenta sicuramente un’aggravante e una concausa di quasi tutte le affezioni delle gambe, poiché contribuisce a peggiorare un circolo emolinfatico già sofferente. Senza dubbio un’alimentazione appropriata è un elemento determinante per ripristinare i corretti processi fisiologici. Adottare uno stile di vita complessivamente più sano che comprenda buone abitudini alimentari ma anche la pratica di una costante attività fisica rappresenta la chiave di volta nei percorsi di dimagrimento e cura di problemi degli arti inferiori.
Un aspetto da non tralasciare è quello dell’eliminazione delle scorie che sovraccaricano negativamente l’organismo e si ripercuotono in primis sui processi di scambio metabolico a livello circolatorio. La fitoterapia offre validi rimedi per prevenire e contrastare il manifestarsi di questi disturbi.
Ricorrere ad estratti vegetali dotati di proprietà venotoniche (Castanea composta), capillaro-protettive (Rinfoven), regolatrici dei processi metabolici (Fucus composto), di drenaggio e purificazione (Javobes), stimolanti il naturale processo antinfiammatorio e la rigenerazione dei tessuti (PSC Cellulo Reducto) costituisce un importante strumento terapeutico deputato tanto a prevenire quanto a trattare nel modo adatto questi disturbi.

“Testo tratto dal CAM Forza Vitale Itali srl su concessione della medesima azienda proprietaria Riproduzione riservata.”

Condividi...
Avatar
Forvit Integratori

Lascia un commento