Vitamina D3 e Vitamina K

Vitamina D3 e Vitamina K


Vitamina D3

La Vitamina D, o vitamina antirachitica, è presente in natura sotto diverse forme, ma le più importanti per l’uomo sono la D3 (colecalciferolo) e la D2 (calciferolo). La Vitamina D3 è quella presente in maggiore quantità nell’organismo umano e viene sintetizzata nella cute, per azione dei raggi ultravioletti della luce solare, dal 7-deidrocolesterolo.
Può essere introdotta anche con la dieta essendo presente in prodotti di origine animale, soprattutto nell’olio di fegato di pesce (tonno e merluzzo in particolare) in piccole quantità si trova nel latte, nei formaggi, nel burro, nel tuorlo delle uova.
La vitamina D3 appartiene alle vitamine del gruppo D, liposolubili, che, per le loro azioni, sono definite pro-ormoni.
La struttura steroidea di questa molecola fa sì che il suo funzionamento sia molto simile a quello degli ormoni steroidei: nella sua forma attiva, entra nella cellula e si lega a un recettore nucleare che a sua volta stimola la produzione di diverse proteine, specialmente i trasportatori del calcio.
La vitamina D3 favorisce infatti l’assorbimento intestinale di fosforo e calcio, il riassorbimento di calcio a livello renale e i processi di mineralizzazione dell’osso, oltre che di differenziazione di alcune linee cellulari e alcune funzioni neuromuscolari.
Nella sua forma attiva, la vitamina D3 svolge poi un’importante azione genomica: il calcitriolo è uno dei maggiori regolatori di geni e agisce all’interno della cellula bersaglio legandosi direttamente ad un recettore ad alta affinità (Vitamin D Receptor – VDR), appartenente alla superfamiglia dei recettori nucleari per gli ormoni steroidei, deputati a modulare l’espressione genica delle cellule e presente in molti tessuti.
Alla vitamina D3, in particolare alla sua forma attiva, considerata come un vero e proprio ormone, sono attribuite azioni genomiche classiche e non classiche; le prime riguardano il sistema endocrino in cui agisce come attore essenziale nell’interazione tra rene, osso, paratiroide e intestino per mantenere i livelli di calcio extracellulare entro i limiti di normalità; le seconde riguardano la recente scoperta di VDR nelle cellule del sistema immune ed il fatto che molte di queste cellule posseggono il corredo enzimatico per produrre l’ormone, indicando che esso svolge importanti proprietà immunoregolatrici.
La vitamina D è indispensabile all’assorbimento del calcio ed al mantenimento in buono stato di ossa, denti e gengive. E’ indicata durante l’accrescimento dei bambini, per il consolidamento delle fratture, alle persone deboli ed anziane.iobit malware fighter serial

Vitamina K
Con il termine generico vitamina K sono indicati diversi composti liposolubili raggruppati sotto il nome di naftochinoni.
Particolarmente interessanti da un punto di vista nutrizionale sono la vitamina K1 (o fillochinone, di origine vegetale) e la vitamina K2 (o menachinone, di origine batterica, sintetizzata dalla flora batterica intestinale).
La vitamina K (da Koagulation vitamin) svolge un ruolo chiave nel corretto processo di coagulazione, poiché da un lato controlla la sintesi epatica di diversi fattori di coagulazione (II o protrombina, VII o proconvertina IX o fattore Christmas, X o fattore Stuart), dall’altro agisce sulle proteine plasmatiche C, M, S, Z, anch’esse coinvolte nella coagulazione.
Oltre a salvaguardare la salute del sistema cardiovascolare, la vitamina K è anche un cofattore per il fissaggio del calcio nelle cellule; è infatti coinvolta nella sintesi di osteocalcina, proteina con funzioni endocrine prodotta principalmente dagli osteoblasti; ne deriva che la vitamina K agisce anche sul metabolismo osseo e promuove l’omeostasi ossea: interviene da regolatore trascrizionale di marker genetici ossei e di geni correlati alla matrice extracellulare.
Secondo recenti ricerche, bassi livelli ematici di vitamina K potrebbero essere correlati ad artrosi, fratture ossee e osteoporosi.

KD-Genom è un integratore alimentare a base di vitamina D e vitamina K utile nella coagulazione, calcificazione, ipocalcemia, osteomalacia, osteoporosi.

I prodotti della linea DNA sono formulati in compresse gastroresistenti a rilascio modulato. Questo permette di proteggere i componenti più delicati della compressa dagli attacchi dell’acido gastrico garantendo una maggiore assunzione di principi attivi. Tutti i prodotti della linea DNA contengono una miscela di nutrienti ed ingredienti vegetali specifici per le diverse esigenze che agiscono sinergicamente per il raggiungimento del fisiologico stato di benessere.


Bibliografia
Vitamin K2 induces phosphorylation of protein kinase A and expression of novel target genes in osteoblastic cells. Ichikawa T, Horie-Inoue K, Ikeda K, Blumberg B, Inoue S. J Mol Endocrinol. 2007 Oct;39(4):239-47;
Il ruolo della vitamina D nelle malattie autoimmuni (Rassegna). Antonio Antico, Marilina Tampoia, Renato Tozzoli. LigandAssay 15 (4) 2010;
Vitamins: Fundamental aspects in nutrition and health, Combs G.F., Academic Press; Handbook of Vitamins: Nutritional, Biochemical, and Clinical Aspects. Janos Zempleni, Lawrence J. MacHlin (Editor); An Evidence-Based Approach to Vitamins and Minerals: Health Bene_ts and Intake Recommendations. Jane Higdon, Victoria Drake, Thieme Medical Publishers;

 

“Testo tratto dal CAM Forza Vitale Itali srl su concessione della medesima azienda proprietaria Riproduzione riservata.”

Condividi...
Forvit Integratori

Lascia un commento