Tutti gli articoli di Vladimiro Lambertelli

Selenio e Vitamina E

Selenio/L-Seleniometionina e Vitamina E /d-alfatocoferolo

Il Selenio aiuta a conservare l’elasticità dei tessuti; questo effetto lo induce ritardando l’ossidazione degli acidi grassi polinsaturi, che a loro volta possono causare la solidificazione delle proteine dei tessuti. La forma l-seleniometionina è meno tossica e meglio assorbita rispetto alla comune sodioselenite.
Il Selenio è parte essenziale dell’enzima Glutatione perossidasi contenente 4 molecole di Selenio-cisteina. Maggiori informazioni




L’importanza del calcio nell’uomo

Calcio minerale Fondamentale 

 

A cura di Vladimiro Lambertelli

La funzione principale del calcio è di agire in concomitanza con il fosforo per la formazione e il mantenimento delle ossa e dei denti. Nell’osteoporosi, le ossa diventano porose e fragili perché il calcio viene sottratto dalle ossa e da altre parti del corpo molto più velocemente di quanto non si depositi. Tutti gli esseri umani perdono densità ossea a partire dai 30 o 40 anni.

Maggiori informazioni




L’importanza del Calcio nella Donna

Calcio minerale Fondamentale per ossa e denti

 

A cura di Vladimiro Lambertelli

La funzione principale del calcio è di agire in concomitanza con il fosforo per la formazione e il mantenimento delle ossa e dei denti. Nell’osteoporosi, le ossa diventano porose e fragili perché il calcio viene sottratto dalle ossa e da altre parti del corpo molto più velocemente di quanto non si depositi. Tutti gli esseri umani perdono densità ossea a partire dai 30 o 40 anni. Maggiori informazioni




Carenza di Ferro e Sport

A cura di Vladimiro Lambertelli

Chi pratica sport di fatica o di resistenza come il ciclismo, la corsa o comunque in generale chi si allena in maniera molto intensa, è più facilmente soggetto al rischio di carenza di ferro nell’organismo, o anemia; tale condizione rappresenta un problema molto serio, ed è importante monitorare la condizione fisiologica che induce. La conseguenza della carenza di ferro è la riduzione della concentrazione di emoglobina nel sangue e, di conseguenza, delle capacità prestative dell’atleta. Maggiori informazioni




Nutrigen SOD

Integratore vitaminico-minerale con cisteina e metionina

NutrigenSOD è un Integratore nutrizionale antiossidante di alto valore biologico, a base di aminoacidi solforati (Cisteina e Metionina), nutrienti ad azione antiossidante nei confronti dei radicali liberi quali Vitamina E, Beta Carotene, L-Seleniometionina, Oligopin (Procianidine 67%) da estratto naturale di corteccia di pino, Extramel da estratto naturale brevettato di melone ricco di S.O.D.(14ui/mg), Zinco, Rame, Vitamine del gruppo B (Niacina, Biotina, Calcio Pantotenato). Maggiori informazioni




Cuprum C

L’associazione utile nell’attività di potenziamento delle difese dell’organismo

Cuprum C è una Vitamina C in “forma catalizzata”, una miscela sinergica di Vitamina C+rame; quest’associazione grazie all’apporto simultaneo dei due elementi, è in grado di potenziare l’azione biologica della Vitamina C sin dal primo contatto con le mucose orali. L’azione della Vitamina C, infatti, è sotto la dipendenza del sistema redox e la sua capacità di ossidoriduzione (da acido ascorbico a deidro-ascorbico e viceversa) è alla base della sua azione fisiologica; questa reazione biologica è catalizzata dall’enzima acido ascorbico-ossidosi, la cui azione è rame dipendente.
La formula vitamina C+rame permette quindi di massimizzare gli effetti della vitamina C a dosi fisiologiche, inoltre ognuno dei due elementi ottimizza il proprio ruolo biologico in presenza dell’altro con una più efficace azione antiastenica, antinfettiva, antinfiammatoria ed antianemica. L ‘attività della vitamina C e’ ottimizzata dalla presenza del rame in quanto il suo catabolismo viene indirizzato verso la forma attiva anziché verso la via dei prodotti di degradazione da eliminare, il cui eccesso talvolta è responsabile di turbe digestive, sovraccarico renale di ossalati e urati (in caso di alti dosaggi).
L’associazione sinergica di Vitamina C e Rame favoriscono l’assorbimento del Ferro.
Maggiori informazioni




BIOnadh plus

Le Vie Metaboliche che liberano l’energia

  NADH+Coenzima Q10+Vitamina E

Una cellula in attività consuma milioni di molecole di ATP al secondo per alimentare il proprio macchinario biochimico e tutte le cellule dipendono dalla molecola di ATP per il deposito a breve termine dell’energia. La rottura della molecola di ATP, catalizzata attraverso l’azione di vari enzimi, rilascia in condizioni fisiologiche energia libera (circa 12 kcal per mole di ATP).
A livello cellulare l’energia viene prodotta nei mitocondri, attraverso una serie di reazioni concatenate che conducono alla formazione di ATP; in pratica l’ATP è il composto chimico ricco di energia immagazzinata che la cellula metabolizza all’occorrenza per svolgere i propri processi vitali. Maggiori informazioni




Ottimizzare il Rendimento Sportivo

Ottimizzare il rendimento sportivo

A cura di Vladimiro Lambertelli

Come l’esercizio danneggia il muscolo
La potenza del muscolo è generata, nelle cellule, dalla produzione dell’energia chimica da parte di un composto chiamato adenosina trifosfato (ATP). Ma la riserva di ATP è molto limitata e quindi durante l’esercizio dev’essere continuamente rigenerata. Maggiori informazioni




Proteggere i Muscoli dall’Allenamento

Proteggere i muscoli

A cura di Vladimiro Lambertelli

L’attività fisica intensa, sia di resistenza organica che di forza muscolare, causa un incremento notevole delle reazioni che utilizzano l’ossigeno (aumento della respirazione polmonare e dell’attività dei mitocondri delle cellule muscolari, etc.) e conseguente surplus di formazione di perossido di idrogeno. Maggiori informazioni




Come le vitamine intervengono sul sistema immunitario

Come le vitamine intervengono sul sistema immunitario

A cura di Vladimiro Lambertelli

Vitamina E/d-alfatocoferolo
Attualmente sono disponibili oltre 100 ricerche, effettuate dal 1980 in poi, che dimostrano gli effetti immunitari della Vitamina E. Il contenuto della Vitamina E nei granulociti e nei linfociti è di 10-20 volte maggiore di quello dei globuli rossi, ecco quindi l’importanza di questo nutriente. Il compito principale del tocoferolo è prevenire la perossidasi lipidica nelle membrane delle cellule, cioè impedire l’ossidazione dei grassi causata dai radicali liberi. La vitamina E rappresenta il migliore antiossidante dentro ciascuna delle 30.000 miliardi di cellule; la sua carenza danneggia le membrane dei linfociti e quindi il sistema immunitario si deprime gravemente. Maggiori informazioni




Radicali Liberi e Prestazione Sportiva

Radicali  liberi  killer  silenziosi

a cura di Vladimiro Lambertelli

Il radicale libero è una molecola che presenta un elettrone dispari nella sua orbita esterna; la formazione provoca danni cellulari in quanto la loro caratteristica è quella di recuperare la carica negativa perduta a spese della struttura atomica della molecola adiacente, generando altri radicali liberi.
Interagendo con i componenti cellulari, da un lato denaturando le proteine e dall’altro perossidando i lipidi delle membrane, i radicali liberi danneggiano i sistemi biologici omeostatici con conseguente danno cellulare. Maggiori informazioni




Esercizio Fisico ed Immunità

L’esercizio fisico interviene sull’immunità

A cura di Vladimiro Lambertelli

Centinaia di ricerche dimostrano che l’esercizio fisico può influire sull’immunità; gli studi che hanno misurato la risposta immunologica all’esercizio leggero o medio riferiscono solo modificazioni lievi e temporanee, mentre quelli sull’immunità dopo un esercizio intenso mostrano effetti assai più marcati.
Le concentrazioni monocitarie nel sangue vengono triplicate, ad indicare una forte risposta; viene bloccata la crescita linfocitaria, il che indica che il sistema immunitario viene sopraffatto dallo shock dell’esercizio, si blocca per molte ore anche l’attività delle cellule natural killer. Dato che le cellule natural killer sono la prima linea di difesa, la loro eliminazione lascia aperto il campo alle infezioni opportuniste; la differenza della diversa influenza dell’allenamento sul sistema immunitario è da attribuire all’intensità dell’allenamento stesso. Maggiori informazioni




Le Vie dell’Energia (NADH + Q10)

Sorgente energetica naturale

A cura di Lambertelli Vladimiro

Una cellula in attività consuma milioni di molecole di ATP al secondo per alimentare il proprio macchinario biochimico e tutte le cellule dipendono da questa molecola per il deposito a breve termine dell’energia.
In pratica l’ATP è il composto chimico ricco di energia immagazzinata che la cellula metabolizza all’occorrenza per svolgere i propri processi vitali.
La rottura della molecola di ATP, catalizzata attraverso l’azione di vari enzimi, rilascia in condizioni fisiologiche energia libera ( circa 12 kcal per mole di ATP ).
A livello cellulare l’energia viene prodotta nei mitocondri, attraverso una serie di reazioni concatenate che conducono alla formazione di ATP.
L’organismo umano richiede un apporto continuo di materia ed energia per lo svolgimento del ciclo biologico; l’energia indispensabile viene ricavata dalle molecole alimentari, attraverso la combinazione dei processi di glicolisi e respirazione cellulare . Le reazioni complesse facenti parte di questi processi consistono in varie tappe; dal ciclo della glicolisi ( combustione del glucosio ) si arriva a produrre, alla fine di 10 tappe biochimiche, le molecole di piruvato. Maggiori informazioni




Piante medicinali e Spagyria

Le piante medicinali e la Spagyria

A cura di Lambertelli Vladimiro

Nel maggio del 1978 l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) durante la 31° Assemblea Mondiale ritenne opportuno promuovere le ricerche sull’utilizzazione delle piante medicinali; accogliendo tale esortazione dell’OMS, i paesi ad essa aderenti svilupparono la commercializzazione e la ricerca sulle piante medicinali.
I principi attivi delle piante medicinali (dalle quali derivano molti farmaci sintetici o semisintetici) esplicano infatti, in sinergismo tra loro, un’azione terapeutica, pur con un meccanismo più blando e quindi meno drastico e meno aggressivo dei farmaci di sintesi molecolarmente puri. Maggiori informazioni




Vladimiro Lambertelli

  • Atleta di livello nazionale fine anni 70 inizi anni 80 del settore velocità.
  • Campione d’Italia e d’Europa nel 1980 con la Società Fiat Iveco Torino.
  • Tecnico-Allenatore FIDAL dal 1998 in forza all’atletica SAF Fermo.
  • Ricercatore di tecniche e metodologie di allenamento.
  • Nel 1987-1988, dopo aver portato a termine un corso di perfezionamento nel settore della medicina funzionale con ASS.I.ME.F. (Associazione Italiana Medicina Funzionale) inizia un percorso professionale come divulgatore scientifico.
  • Nel 1986 contribuisce a fondare la Società FOR.VIT bio-food, azienda operante nella formulazione e produzione di integratori per la nutrizione applicata allo Sport e la Salute e ne diventa responsabile della divulgazione scientifica.
  • Ha elaborato e messo a punto un metodo innovativo per l’utilizzo degli integratori alimentari (Protocollo Ortomolecolare Labomed basato sul Profilo funzionale soggettivo).
  • Ha elaborato formulazioni di integratori alimentari divenuti marchi registrati esclusivi poi integrati nei suoi protocolli.
  • Vanta oltre 30 anni di esperienza nel settore professionale in cui opera.

 

Selenio e Vitamina E

Selenio e Vitamina E

Selenio/L-Seleniometionina e Vitamina E /d-alfatocoferolo Il Selenio aiuta a conservare l’elasticità dei tessuti; questo effetto lo induce ritardando l’ossidazione degli ...
L’importanza del calcio nell’uomo

L’importanza del calcio nell’uomo

Calcio minerale Fondamentale    A cura di Vladimiro Lambertelli La funzione principale del calcio è di agire in concomitanza con ...
L’importanza del Calcio nella Donna

L’importanza del Calcio nella Donna

Calcio minerale Fondamentale per ossa e denti   A cura di Vladimiro Lambertelli La funzione principale del calcio è di ...
Carenza di Ferro e Sport

Carenza di Ferro e Sport

A cura di Vladimiro Lambertelli Chi pratica sport di fatica o di resistenza come il ciclismo, la corsa o comunque ...
Nutrigen SOD

Nutrigen SOD

Integratore vitaminico-minerale con cisteina e metionina NutrigenSOD è un Integratore nutrizionale antiossidante di alto valore biologico, a base di aminoacidi ...
Cuprum  C

Cuprum C

L’associazione utile nell’attività di potenziamento delle difese dell’organismo Cuprum C è una Vitamina C in “forma catalizzata”, una miscela sinergica ...
BIOnadh plus

BIOnadh plus

Le Vie Metaboliche che liberano l’energia   NADH+Coenzima Q10+Vitamina E Una cellula in attività consuma milioni di molecole di ATP ...
Ottimizzare il Rendimento Sportivo

Ottimizzare il Rendimento Sportivo

Ottimizzare il rendimento sportivo A cura di Vladimiro Lambertelli Come l’esercizio danneggia il muscolo La potenza del muscolo è generata, ...
Proteggere i Muscoli dall’Allenamento

Proteggere i Muscoli dall’Allenamento

Proteggere i muscoli A cura di Vladimiro Lambertelli L’attività fisica intensa, sia di resistenza organica che di forza muscolare, causa ...
Come le vitamine intervengono sul sistema immunitario

Come le vitamine intervengono sul sistema immunitario

Come le vitamine intervengono sul sistema immunitario A cura di Vladimiro Lambertelli Vitamina E/d-alfatocoferolo Attualmente sono disponibili oltre 100 ricerche, ...
Radicali Liberi e Prestazione Sportiva

Radicali Liberi e Prestazione Sportiva

Radicali  liberi  killer  silenziosi a cura di Vladimiro Lambertelli Il radicale libero è una molecola che presenta un elettrone dispari ...
Esercizio Fisico ed Immunità

Esercizio Fisico ed Immunità

L’esercizio fisico interviene sull’immunità A cura di Vladimiro Lambertelli Centinaia di ricerche dimostrano che l’esercizio fisico può influire sull’immunità; gli ...



Le Proteine

 Proteine di origine vegetale e animale

A cura di Lambertelli Vladimiro

Le proteine dal greco protos; primo, essenziale, sono i costituenti fondamentali della materia vivente.
Esse rappresentano uno dei 7 elementi indispensabili al normale svolgimento delle funzioni vitali insieme all’acqua, i glucidi, i lipidi, i minerali, gli oligoelementi e le vitamine. Le proteine sono presenti in tutti i tessuti e non solo nei muscoli come pensano molti sportivi, ma si trovano anche nella pelle, nelle unghie e nei capelli.
Rappresentano nell’organismo umano oltre il 50% dei componenti organici e circa il 14%-18% (a seconda dell’età) del peso corporeo totale. Le proteine sono composte da “frammenti” più semplici: gli aminoacidi. Maggiori informazioni




Minerali traccia: equilibrio naturale la soluzione perfetta

Estratto acquoso di origine botanica

A cura di Lambertelli Vladimiro

L’equilibrio è una condizione importante in tutti gli assetti della nostra vita e ogni individuo ha il proprio; nell’organismo l’equilibrio biologico definisce la capacità di rispondere efficacemente alle sollecitazioni ambientali, che sono continue, molteplici, e generano stress.
Lo stress, per definizione, esercita sull’organismo un’azione di stimolo, provocandone la complessa risposta adattativa che coinvolge strutture organiche fondamentali; spesso il “logorio” non si avverte ma è ugualmente dannoso se non compensato adeguatamente a livello biologico.
Oggi sappiamo che l’importanza della nutrizione in tutto questo meccanismo è grandissima; un fiorire di ricerche nel merito ha ipotizzato la possibilità di preservarci dai rischi di sviluppo di tumori, e qualcuno si è spinto anche nell’ipotesi di modifiche indotte del nostro DNA. Linus Paulig (Premio Nobel per la chimica) per definire con un termine semplice un organismo sano utilizzava il termine ortomolecolare, cioè sano e/o corretto funzionamento delle cellule di cui siamo composti. Maggiori informazioni




Concentrato di minerali purissimi in forma bioattiva nel MITODDY

MITODDY  equilibrio naturale soluzione perfetta

A cura di Lambertelli Vladimiro

Nello stato dello Utah (USA), esiste una straordinaria sedimentazione di piante preistoriche fossilizzate, che hanno mantenuto in forma biologicamente attiva una gamma di purissimi Minerali ed Oligoelementi tutti normalmente presenti nel corpo umano. Attraverso un particolare sistema di estrazione ad acqua fredda purificata, si ricava una sospensione acquosa vegetale, MITODDY, naturalmente ricca di oltre 70 Minerali ed Oligoelementi altamente assimilabili.
Gli ioni degli elementi metallici funzionano da catalizzatori all’interno del nostro corpo e influenzano le reazioni chimiche che in esso avvengono, indirizzandole nel senso loro proprio per il buon funzionamento biologico dell’organismo. Maggiori informazioni




Vitamina C e Rame in Tricologia

Vitamina C e Rame in Tricologia

A cura di Vladimiro Lambertelli

Il rame è un catalizzatore fondamentale in numerosi ed importantissimi processi enzimatici del corpo umano; la sua presenza è essenziale quale cofattore della SOD (Super-Ossido-Dismutasi), fattore antiradicali liberi ed antinfiammatorio prodotto dall’organismo.
Il rame stimola l’azione dell’enzima lisilossidasi, indispensabile nei processi di riparazione tissutale; gli studi hanno dimostrato che un follicolo pilifero sano è ricco di rame. Durante la fase anagen la papilla dermica, presenta un alto contenuto di componenti extracellulari quali collagene e varie glicoproteine; il rame interagendo con i fibroblasti dermici, stimola attraverso questi la sintesi dei fattori extracellulari. Maggiori informazioni




Cosa sono gli Oligoelementi

Cosa sono gli Oligoelementi

A cura di Vladimiro Lambertelli

“Le terrain c’est tout le microbe c’est rien” C. Bernard

Le basi della ricerca
Oligoelementi, la radice greca del termine “Oligos” significa poco abbondante, ed esprime lo stesso significato del termine anglosassone conosciuto come trace-elements, cioè elementi traccia; il termine oligoelemento è stato coniato da G. Bertrand. Gli oligoelementi interagendo nei sistemi biologici organici, attraverso e sull’attività degli enzimi, costituiscono l’elemento chimico-fisico che catalizza la valenza energetica dei sistemi cellulari; l’attività catalitica regola cioè la corretta funzione degli scambi organici.
L’efficacia dell’intuizione di J. Ménétrier si esprime nella logica stringente della biochimica, che collega la disfunzione biologica alla carenza oligoelementica, responsabile del “deficit enzimatico” prima e delle cosiddette “malattie funzionali” dopo; queste sono le basi della moderna medicina funzionale. Maggiori informazioni




… Se cadono i capelli

I capelli e la calvizie androgenetica 

A cura di Vladimiro Lambertelli

Impropriamente detta alopecia seborroica, rappresenta la forma di calvizie e/o caduta dei capelli più comune e più difficile da trattare. Negli uomini colpisce l’80 % della razza caucasica e in minor percentuale la razza nera ed orientale; la caduta dei capelli inizia a manifestarsi dopo la pubertà (18-20 anni) ed è legata all’aumento dei livelli sierici degli ormoni androgeni. Nella donna questa forma di calvizie spesso compare dopo il parto, dopo l’interruzione di una terapia estroprogestinica (pillola anticoncezionale), nella premenopausa e nella menopausa. Il meccanismo biologico interessato riguarda gli enzimi attivi nella conversione e la captazione degli ormoni androgeni, cioè le due forme isoenzimatiche della 5-alfareduttasi tipo1 e tipo2, la p-450 aromatasi, il recettore citosilico. Maggiori informazioni




Per non Mangiarsi il Fegato

Rimediamo ai danni di uno stile di vita e una dieta poco corretti.

A cura di Vladimiro Lambertelli

Il Fegato, Azione Epato-Protettiva
Alcuni ricercatori, hanno dimostrato come le frazioni saponosidiche e flavonoidiche del Chrysanthellum si comportano come epatoprotettrici nei confronti di sostanze epatotossiche quali l’epatonolo e il tetracloruro di carbonio. A differenza di alcuni fitocomplessi, protettivi degli epatociti solo se somministrati prima del fattore tossico, quindi essenzialmente stabilizzanti di membrana, il Chrysanthellum agisce anche su tessuti già parzialmente compromessi inducendo la riattivazione delle catene enzimatiche sicrosomiali.
All’azione protettiva si affianca dunque, anche quella stimolante le proprietà di detossicazione e di rigenerazione. Sulla scorta delle osservazioni sul potere antiossidante e antiradicalico recentemente osservato, si può ipotizzare che uno dei meccanismi di protezione degli epatociti consista proprio nel blocco di quei potenti agenti aggressivi che sono i metaboliti radicalici di alcune sostanze tossiche. Maggiori informazioni




Diatesi Funzionali di Menetrier

Diatesi Funzionali di Menetrier

A cura di Vladimiro Lambertelli

Storia degli Oligoelementi

Risale all’anno 1774 la scoperta dei ricercatori (Shule), di piccole quantità di Manganese nelle ceneri di alcuni vegetali; nel 1806 un altro studioso (Fauquelin) troverà tracce di Manganese nei capelli ed in seguito nelle ossa.  Nel 1897 Gabriel Bertrand individua un ruolo del Manganese nell’attività di un enzima da lui stesso scoperto tre anni prima.
In seguito Bertrand intuisce che alcuni microelementi scoperti nelle piante e negli animali svolgono un ruolo essenziale nella funzione enzimatica, cioè le trasformazioni chimiche che caratterizzano l’attività biologica nei tessuti viventi; sistematicamente studia e compila un elenco di questi elementi traccia.
Altre ricerche dimostreranno la portata della scoperta degli Oligoelementi; per esempio in agricoltura e veterinaria si verificano gli effetti disastrosi della carenza di Manganese nei vegetali e nei mammiferi. Si individua la correlazione diretta tra la carenza di Rame e Cobalto e l’anemia che insorge in certi animali. Maggiori informazioni




L’oligoterapia

Perché l’Oligoterapia è una terapia naturale

A cura di Vladimiro Lambertelli

Gli Oligoelementi sono sostanze fisiologiche (dal greco physis/natura) cioè preesistenti nell’organismo umano, animale e vegetale.
Un loro deficit non è naturale! Quindi la reintegrazione di piccole quantità di microelementi fisiologici, quale meccanismo di azione verso la guarigione, mira a ristabilire ciò che in origine è naturale, cioè la corretta funzionalità degli scambi organici. Maggiori informazioni




Pelle e Capelli vanno nutriti

 

La pelle ed i capelli

A cura di Vladimiro Lambertelli

E’ della massima importanza che la cute della specie umana contenga folli­coli piliferi; essi giocano un ruolo importante nel processo di ripara­zione dell’epidermide. Un follicolo pilifero trae origine dallo sviluppo di cellule dell’epidermide nel derma o nel tessuto sottocutaneo; la parte più profonda dell’invaginazione epiteliale diviene un ammasso rigonfio di cellule e viene chiamata matrice germinale del follicolo pilifero. Maggiori informazioni




I Minerali nel Corpo Umano

Gli Oligoelementi

A cura di Vladimiro Lambertelli

Da molto tempo si conosce l’importanza dei minerali, ma nel corpo umano sono presenti anche dei costituenti in piccolissime quantità ai quali è stato dato il nome di oligoelementi.
La radice greca del termine “olygos” significa poco abbondante, ed esprime lo stesso significato del termine anglosassone conosciuto come trace-elements cioè elementi traccia. Gli oligoelementi interagendo nei sistemi biologici organici, attraverso e sull’attività degli enzimi, costituiscono l’elemento chimico-fisico che catalizza la valenza energetica dei sistemi cellulari; l’attività catalitica regola cioè la corretta funzione degli scambi organici, che caratterizzano la biologia dei tessuti viventi.
L’oligoterapia affonda le sue radici in una corrente di pensiero della fine del secolo scorso, e si richiama ai principi di Claude Bernarde. Maggiori informazioni




Le Vitamine

Le Vitamine

A cura di Vladimiro Lambertelli

Le vitamine sono sostanze di natura organica indispensabili per la vita e per l’accrescimento; esse sono prodotte soprattutto nel regno vegetale e pertanto devono essere assunte preformate assieme agli alimenti.
Quali catalizzatori organici alcune vitamine svolgono fondamentalmente la loro azione nell’ambito delle reazioni enzimatiche e si trasformano in composti fisiologicamente attivi, i coenzimi, i quali costituiscono il gruppo attivo di molti sistemi enzimatici; alcune vitamine, inoltre, intervengono nelle reazioni enzimatiche controllando l’integrità strutturale della cellula e dei suoi organuli.
Altra funzione fondamentale delle vitamine è quella di influenzare i processi di sintesi di alcuni ormoni e degli anticorpi; le vitamine devono essere assunte con la dieta in quantità adeguata, altrimenti possono insorgere malattie da carenza nel cui quadro morboso generalmente predominano disturbi metabolici. Maggiori informazioni




Minerali utili al sistema immunitario

Minerali utili al sistema immunitario

A cura di Vladimiro Lambertelli

ZINCO
Una delle attività dello zinco è di agire come co-fattore di antiossidanti nutrizionali. Studi su animali rilevano che la carenza di zinco provoca un rapido declino della funzione dei linfociti T e che l’immunità è altrettanto rapidamente ripristinata con supplementazioni del metallo. In animali con immunità nella norma, un supplemento di zinco migliora la risposta linfocitaria. In uno studio eseguito sull’uomo, il Dr. Jean Duchateau e colleghi dell’Università di Bruxelles hanno somministrato a soggetti con zinco e immunità nella norma, 220 mg di solfato di zinco tre volte al giorno per un mese. Maggiori informazioni